Efp Guide IT
lunedì 15 ottobre 2018

home / industry / concorsi / concorso

Laceno d'Oro

Laceno d'Oro

43. Edizione

scadenza:31 ottobre 2018
email:concorso@lacenodoro.it
sito web:www.lacenodoro.it/concorsi-2017/

Per quattro anni, il contest per cortometraggi Gli occhi sulla città è stato al centro del Festival Laceno d’oro. Da quest’edizione 2018, la formula cambia di nuovo. Il Festival avvia la nuova scommessa di una tripla linea di concorso, una per lungometraggi (e mediometraggi), una per cortometraggi e una per documentari.
Il cuore e l’idea di base, però, restano gli stessi de Gli occhi sulla città. Il cinema e gli spazi urbani, un argomento che caratterizza e specifica il nostro “territorio” di osservazione, ma che al tempo stesso garantisce una libertà di declinazione che permette di attraversare tutte le pratiche del cinema. L’obiettivo è ragionare sulle trasformazioni urbane, non solo sulle loro ricadute “sociali”, ma anche sui cambiamenti di linguaggio, di modalità espressive, su tutte le conseguenze che esse comportano nel nostro modo di pensare e immaginare.
I concorsi sono, dunque, aperti a film di ogni genere e nazionalità che abbiano la capacità di riflettere e di ripensare il paesaggio urbano, magari di farsi influenzare da esso, ipotizzando modi di produzione e fruizione strettamente legati agli ambienti. Opere che sappiano raccontare aspetti delle città del passato e del presente, o addirittura immaginare prospettive possibili e impossibili di una città del futuro. Opere che si pongano in dialogo con l’architettura, la politica, l’urbanistica o che “semplicemente” vedano nella città un “personaggio delle storie” che vogliono raccontare.
Il Circolo di cultura cinematografica ImmaginAzione, nell’ambito del Laceno d’Oro Film Festival bandisce tre categorie di concorsi, di cui uno riservato a medio e lungometraggi, un altro dedicato ai cortometraggi, e un terzo ai documentari. Tutti aperti a registi affermati ed emergenti, senza limiti di età e cittadinanza. L’iscrizione ai concorsi è gratuita.
Sono previste tre categorie di concorso.
Le prime due sono:
Concorso Laceno d’oro 43, riservato a medio e lungometraggi, di finzione o di “cinema del reale”, di durata superiore ai 52 minuti (per comodità, nel presente bando, si parlerà sempre di lungometraggi).
Contest per cortometraggi “Gli occhi sulla città”, riservato ai film di durata inferiore o uguale ai 52 minuti, compresi i titoli di coda.
Le due categorie avranno per tema Il cinema tra gli spazi urbani, che può essere declinato con la massima libertà: secondo una chiave “esclusivamente” narrativa o anche storica, urbanistica, architettonica, politica, sociologica ecc… Ogni opera dovrà, comunque, porsi in confronto aperto con il tessuto urbano, interrogandosi sulle capacità del cinema di raccontare, descrivere, o addirittura “predire” e delineare le trasformazioni delle città contemporanee, gli scenari, le prospettive, i problemi.
La terza categoria è il Concorso Laceno d’oro DOC, riservato a documentari di qualsiasi durata, senza vincoli di tema. Si tratta di una nuova sezione competitiva del Festival che mira a uno sguardo più attento e consapevole su una delle espressioni cinematografiche più vitali degli ultimi anni.
Saranno escluse le opere che hanno avuto regolare distribuzione nelle sale italiane o, comunque, una circuitazione in Italia tramite piattaforme di streaming e di visione on line. Saranno privilegiate le Anteprime Nazionali.
Selezione
Tra le opere pervenute entro i termini e con le modalità previste dal presente bando, verranno selezionati al massimo 7 lungometraggi, 15 cortometraggi e 5 documentari, a giudizio insindacabile della commissione composta da membri nominati dal Circolo di cultura cinematografica ImmaginAzione. Nel caso di autori che partecipano alla selezione con più film, potrà essere selezionata una sola opera.
Concorso
I film selezionati saranno presentati al pubblico nel corso del Festival internazionale del Cinema Laceno d’oro 2018, che si svolgerà dal 3 al 9 dicembre 2018 ad Avellino. Le proiezioni avranno luogo secondo il calendario stabilito dagli organizzatori del Festival e saranno preventivamente comunicate agli autori.
Tre giurie tecniche (una per i lungometraggi, una per i cortometraggi, un’altra per i documentari) composte da artisti ed esperti del settore, dal riconosciuto curriculum artistico e professionale nel campo cinematografico, saranno nominate dal Circolo ImmaginAzione. Le giurie valuteranno le opere selezionate secondo il loro valore cinematografico ed estetico, l’originalità dello stile e dell’interpretazione del tema proposto.
Inoltre, ci sarà una giuria popolare composta da spettatori selezionati dall’organizzazione del Festival, che assegnerà il Premio del Pubblico.
I premi consisteranno in:
Premio Laceno d’oro al Miglior Lungometraggio – € 3.000,00
Premio Laceno d’oro/Occhi sulla città al Miglior Cortometraggio – € 1.500,00
Premio Laceno d’oro DOC al Miglior Documentario – € 1.500,00
Premio del Pubblico – Un oggetto d’arte di un autore campano, scelto da docenti dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli.