Efp Guide IT
sabato 21 aprile 2018

home / industry / concorsi / concorso

4 Giorni Corti - Nonantola Film Festival

12° Edizione, 27 aprile - 1 maggio 2018

scadenza:26 aprile 2018
email:corti@nonantolafilmfestival.it
sito web:www.nonantolafilmfestival.it

Cos'è 4 giorni corti? Per iniziare è 4 giorni di personaggi improbabili, idee geniali e scene da rifare. È svariate ore di sonno perse. È venti ciak si gira e poi era buona la prima. È scoprire che gli attori professionisti che hai trovato se la cavano, ma alla fine anche tuo nonno non è male. È che è il mio primo corto e sento che diventerò il prossimo Tarantino. È che è il mio quarantesimo corto e sento che questa volta non sopravvivrò al montaggio. È che tutte le volte dico che è l'ultimo anno e poi alla fine mi iscrivo di nuovo. È 4 minuti in 4 giorni. È il cuore pulsante del Nonantola Film Festival.
4 giorni corti è una gara, una sfida che lanciamo tutti gli anni a produrre un cortometraggio di 4 minuti in 4 giorni di tempo. Nell’arco di quattro giornate i partecipanti devono scrivere e realizzare un corto originale, completamente ideato nell’ambito della gara e montato senza utilizzare materiale girato in precedenza. La sceneggiatura deve essere realizzata rispettando alcuni vincoli stabiliti dall’organizzazione prima dell’inizio della gara.
Tra i corti consegnati alla fine delle quattro giornate, alcuni (da dieci a venticinque) verranno selezionati per accedere alla serata finale durante la quale vengono giudicati direttamente dal pubblico e da una giuria di esperti.
L’obiettivo del concorso è promuovere il lavoro di cineasti emergenti e avvicinare nuovi talenti alla creazione cinematografica. Il tutto coinvolgendo la città e le persone che la vivono quotidianamente, portando la manifestazione direttamente al suo interno.
La gara è stata pensata per poter coinvolgere chiunque voglia mettersi alla prova ed è gratuita e aperta a tutti. Per chi comincia, è un’occasione per giocare con la macchina da presa e cimentarsi nella creazione di un’opera completa. Per chi ha già esperienza, è un modo per testare le proprie capacità e la propria creatività di fronte a vincoli di tempo e materiali.
Il cortometraggio deve essere girato interamente nell’arco delle quattro giornate della gara e deve durare al massimo quattro minuti. Almeno una scena del corto deve essere ambientata a Nonantola. Nel cortometraggio devono comparire alcuni elementi obbligatori (per esempio oggetti di scena, personaggi, una frase) che verranno comunicati dall’organizzazione all’inizio della gara.
L’organizzazione selezionerà, tra quelli consegnati, i cortometraggi finalisti (da dieci a venticinque) che verranno proiettati durante la serata finale. Una giuria di qualità assegnerà premi in denaro: 1.500 euro al miglior cortometraggio, 200 euro per menzioni speciali (fino a quattro). Il pubblico presente in sala durante la serata finale assegnerà il premio del pubblico. I finalisti presenti in sala durante la serata finale assegneranno il premio Nicolò Gianelli.