8 1/2
domenica 25 settembre 2016

Più buio di mezzanotte (opera prima)

vedi anche

trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Più buio di mezzanotte

Più buio di mezzanotte

Più buio di mezzanotte

titolo originale:

PIÙ BUIO DI MEZZANOTTE

fotografia:

montaggio:

scenografia:

Raffaella Baiani, Melina Ormando

produttore:

produzione:

Ideacinema, Rai Cinema, con il contributo del MiBACT, con il sostegno di Regione Sicilia

vendite estere:

paese:

Italia

anno:

2014

durata:

98'

formato:

colore

uscito in sala:

15/05/2014

premi e festival:

Davide ha quattordici anni e non è un adolescente come gli altri. C’è qualcosa in lui, nel suo aspetto, che lo fa somigliare a una ragazza. Davide ha quattordici anni quando scappa di casa. Il suo istinto, o forse il destino, lo porta a scegliere come rifugio il parco più grande di Catania: Villa Bellini è un mondo a parte, che il resto della città fa finta di non vedere. Il mondo degli emarginati, a cui appartengono anche La Rettore e il suo gruppo di amici, coetanei di Davide e come lui scappati dalle rispettive famiglie. Per loro la vita di strada è una sfida continua alle convenzioni, ma soprattutto l’affermazione della propria diversità. I piccoli furti e la prostituzione sono il prezzo da pagare. Quando Davide viene accettato in quella famiglia allargata, il passato da cui stava fuggendo sembra svanire definitivamente. Ma non è così.
I ricordi della sofferenza vissuta in famiglia, segnata dalla presenza di un padre violento e di una madre amorevole ma inerme, riemergono uno dopo l’altro, così dolorosi che in confronto le avventure di strada sembrano quasi un gioco. Fino a quando il passato irrompe nel presente, e a Davide tocca la scelta più difficile. Di fronte alla quale si trova, questa volta senza possibilità di fughe o rinvii, da solo.