Efp Guide IT
lunedì 22 aprile 2019

La Voce negli occhi (opera prima)

vedi anche

sito ufficiale

Trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

La Voce negli occhi

titolo originale:

LA VOCE NEGLI OCCHI

cast:

Carmelo De Luca, Maria Maugeri, Pietro Crisafulli, Rosalba Bologna, Giovanni Gagliano, Francesca Tropea, Karim Anselmi, Orazio Campagna, Jonathan Crisafulli, Domenico Crisafulli, Arianna Castorina, Manuel Ponticello, Rosario Privitera, Enrico La Delfa, Rosaria Ventura, Agatino Crisafulli, Nuccio Anastasi, Agata Reale, Enzo Campisi, Maurizio Bologna, Alfina Greco, Carmelo Manuele, Giuseppe Santostefano

sceneggiatura:

fotografia:

Rosario Neri

scenografia:

Maurizio Riotta

musica:

Andrea Ferrante

paese:

Italia

anno:

2017

durata:

88'

formato:

colore

aspect ratio:

1:1.85

status:

Pronto (01/05/2017)

premi e festival:

  • Social World Film Festival 2017: Concorso Internazionale Documentari

La battaglia per la vita di un uomo
L’11 settembre 2003, all’età di 38 anni, Salvatore Crisafulli fu travolto, a Catania, da un furgone insieme al figlio, che stava accompagnando a scuola. La diagnosi è di stato vegetativo post-traumatico. Dopo le prime cure nei reparti di rianimazione all’ospedale di Catania e Messina viene trasferito, a causa della mala sanità siciliana, in Toscana a casa del fratello Pietro, in attesa di essere ricoverato presso un centro di Imola perché necessitava di urgenti cure riabilitative. Ricovero che non ottenne mai, né a Imola né presso altre strutture. A casa di Pietro, curato e amato e mai abbandonato dai suoi cari, avviene il risveglio.
Quando Salvatore si sveglia, si rende conto che tutti lo ritengono incosciente, compresi i suoi familiari. Vive così la drammatica esperienza di non poter comunicare, intrappolato dentro il suo corpo, mentre riesce a sentire perfettamente tutto ciò che viene detto, comprese le parole dei medici che sostengono che il movimento dei suoi occhi o il suo pianto sono soltanto riflessi incondizionati involontari.
Sono proprio i suoi familiari, ad accorgersi che Salvatore è cosciente. Il fratello Pietro lotta con tutte le sue forze per dimostrare a tutti le capacità di comunicare di Salvatore. Gli resta sempre accanto, lo cura come un infermiere, come un medico, cercando di sostituirsi a quella sanità assente che li ha abbandonati, negando a Salvatore non solo le cure necessarie ma anche la minima assistenza.
La famiglia di Salvatore vive anni di enormi sacrifici per curarlo e assisterlo giorno e notte, per assicurargli i medicinali e le attrezzature necessarie, vivendo a stento con la sola pensione dell’anziana madre. Senza arrendersi mai, Pietro racconta con tenerezza l’infanzia passata insieme al fratello, la loro vita passata sempre insieme, in certi momenti difficile ma anche piena di ricordi bellissimi. Con il suo infinito amore Pietro è il vero sostegno sia per Salvatore che per tutta la famiglia.
Salvatore dopo diversi anni aveva avviato un'ultima battaglia, una cura con cellule staminali.