Lo Strano Suono Della Felicità

vedi anche

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Lo Strano Suono Della Felicità

Lo Strano Suono Della Felicità

titolo originale:

LO STRANO SUONO DELLA FELICITÀ

titolo internazionale:

THE STRANGE SOUND OF HAPPINESS

fotografia:

montaggio:

Enrica Gatto, Carmen Kirchweger

produttore:

Edoardo Fracchia, Jörg Bundschuh

produzione:

Stefilm, Kick Film GmbH

paese:

Italia/Germania

anno:

2017

durata:

90'

formato:

colore

uscito in sala:

18/04/2018

premi e festival:

Dopo vent'anni di assenza, Diego torna a casa dalla sua famiglia ad Augusta, in Sicilia. E' senza un lavoro, senza un soldo e senza alcuna prospettiva per il futuro. Il suo sogno di diventare musicista non si è realizzato, la ragazza lo ha lasciato e il suo sguardo disilluso vaga tra i relitti arrugginiti del porto di Augusta. In questa situazione di stallo si affaccia prepotente in lui una visione: un Ferro Magico che sa vibrare come le stelle nello spazio. Il Marranzano gli indica la via e Diego decide di seguirla. Incomincia così un viaggio di sogno e riscatto.
Dalle torride spiagge siciliane, Diego si ritrova nei deserti ghiacciati della Yakutia, in Siberia, a 40 gradi sotto zero. Qui il Ferro Magico è sacro e appare ovunque: nei monumenti, per strada, nelle sculture giganti di ghiaccio, tra i rami delle betulle. Gli yacuti lo suonano fin da bambini, come simbolo di felicità.
Diego incontra “master”, sciamani, e virtuosi del ferro magico. Apprende i molteplici significati dello strumento e grazie a loro impara a suonarlo. Ignaro di quello che lo aspetta, Diego diventa parte di una profezia popolare scritta 100 anni prima del suo arrivo in Yakutia, trovando così un posto nel mondo. E’ finalmente un vero musicista, tiene concerti e appare in televisione, dove viene celebrato come nuovo messaggero del Ferro Magico.
Ma cosa succede se il ferro “muore”?
Chi o cosa rende magica la vita?