Confiteor

titolo originale:

CONFITEOR

sceneggiatura:

produzione:

Il Monello Film, con il sostegno di Regione Sardegna, Fondazione Sardegna Film Commission

paese:

Italia

anno:

2020

formato:

colore & b/n

status:

In preparazione (17/09/2019)

“Io mi chiamo Gianmaria, oggi ho compiuto dieci anni e mi fanno la festa. Noi viviamo tutti insieme. Noi tutti i cuginetti, gli zii, le zie, nonno e nonna. Tutti nello stesso palazzo. E facciamo tutto insieme. Facciamo anche la spesa nello stesso negozio. Al primo piano c'è mio zio Mario, lo zio più giovane e più tonto, al secondo ci siamo noi, al terzo piano c'è mia zia Anna con zio Franco, al quarto l'altro mio zio, Gavino, quello ricco e tirchio. All'ultimo piano ci sono nonno e nonna. Mio padre è rimasto in ospedale quasi un anno ed è cambiato tutto. Non si si ricorda neanche come mi chiamo, non si ricorda neanche come si chiama lui. “Antonio ti chiami!” gli ho detto io. Lui fa si con la testa, mi sorride, e poi si dimentica tutto di nuovo. Mamma dice che era meglio che moriva. Ma poi, dopo che lo dice, si sente in colpa e si mette a piangere. Io invece non piango mai, forse una volta... o due. Insomma non piango mai. Mamma dice che di Papà non gliene frega niente a nessuno, che per tutti non è più nulla. Che l'hanno abbandonato, a lui e a noi. E che da morto invece si sarebbero messi tutti a piangere, invece ora che è ancora vivo non piange nessuno. Perché un morto fa piangere, un vivo no.”