LE FATE IGNORANTI

vedi anche

trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

LE FATE IGNORANTI

LE FATE IGNORANTI

LE FATE IGNORANTI

titolo originale:

LE FATE IGNORANTI

titolo internazionale:

IGNORANT FAIRIES

fotografia:

montaggio:

scenografia:

produzione:

R&C Produzioni, con il contributo del MiBACT, Les Films Balenciaga (Paris)

distribuzione:

paese:

Italia

anno:

2001

durata:

106'

formato:

colore

uscito in sala:

16/03/2001

premi e festival:

Antonia e Massimo sono sposati da più di dieci anni, vivono in una bella villetta nella periferia residenziale di Roma e sono una coppia felice.
Massimo muore all’improvviso in un incidente di macchina.
Antonia sprofonda in un lutto totale, si dimette dalla vita. Non va al lavoro, trascura le amiche e le colleghe, si affida al pianto.
Finché non scopre per caso che Massimo aveva, da sette anni, un’amante.
Tramite l’unica traccia, un cognome e un indirizzo, Antonia riesce ad arrivare a casa dell’amante di suo marito, che vive in un quartiere popolare della città, e scopre che l’altra è un uomo, Michele.
Tra i due c’è un confronto drammatico, ma anche un’attrazione: in fondo erano tutti e due legati allo stesso uomo.
Antonia si accorge che Michele è circondato da una vera e propria “famiglia” di amici, la famiglia parallela di suo marito. Però mentre la famiglia di Antonia e Massimo era una famiglia “chiusa”, di sola protezione, quella tra Massimo e Michele era una famiglia “aperta” in cui vivevano uomini e donne senza alcuna distinzione di orientamento sessuale, di età, di razza e di stato sociale. Conoscendosi meglio, Antonia e Michele scoprono che ci sono molte più affinità tra loro due, che non tra ciascuno di loro e Massimo.
Antonia viene praticamente accolta all’interno di questo nuovo nucleo di famiglia alternativa e allargata, quasi come una sostituzione di Massimo. E anche lei inizia a proiettare su Michele il bisogno di amore di cui è rimasta orfana dalla morte di suo marito.
Attraverso una serie di esperienze drammatiche e divertenti, tragiche e ironiche, Antonia e Michele finiranno per sfiorare la possibilità di innamorarsi l’uno dell’altra.
Ma Antonia, capendo che quello che li unisce è ancora e sempre il fantasma di Massimo, decide di andarsene. Eppure la sua partenza non è una fuga.
L’esperienza vissuta con Michele e i suoi amici le ha fatto metabolizzare il suo lutto e soprattutto le ha fatto capire di essersi sempre protetta dalla vita. Ora può aprirsi al mondo e ricominciare da capo. E’ pronta ad amare ancora.