LE ALI DI KATIA

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

LE ALI DI KATIA (FALKEHJIERTE)

LE ALI DI KATIA (FALKEHJIERTE)

titolo originale:

FALKEHJIERTE

titolo internazionale:

KATJA'S ADVENTURE

fotografia:

produzione:

Panorama Films, Mikado Film, Pandora Filmproduktion, Angel Arena, Crone Film Produktion (Denmark), Neue Impuls Film

distribuzione:

paese:

Danimarca/Italia/Germania

anno:

2000

durata:

81'

formato:

colore

uscito il:

21/04/2000

Katja è una bambina appassionata di uccelli. Vive in un sobborgo della periferia di Copenhagen; ma in realtà vive in un mondo tutto suo. Le ambizioni professionali dei suoi genitori le lasciano poco spazio. Invece di giocare con gli altri bambini, preferisce andare nel bosco vicino, dove cerca l’avventura. Con il suo binocolo osserva un nido di falchi.
Un giorno, mentre Katja è intenta nello studio del nido, arriva un temporale che sbatte giù dall’albero il nido e Screek, il falco più piccolo. Katja salva Screek e cerca rifugio in un camion parcheggiato vicino al bosco. Esausta, si addormenta.
Ma quando si sveglia si accorge che il camion è in movimento e ad alta velocità sfreccia per una strada di montagna. Dopo poco questo rallenta vicino ad un porto. Screek vola via e Katja corre per recuperarlo. Ma lui è sparito e lei si ritrova persa in una città straniera, dove la gente parla una lingua che lei non capisce. Come troverà Screek?
Con il suo binocolo, vede un gruppo di ragazzi che sta rubando un’anguria. Ma loro la vedono e la circondano. Uno di questi ha anche un coltello. Katja è terrorizzata. Però le chiedono “Tu fame?” e Carlo le taglia una fetta di cocomero. Rassicurata decide di seguirli.
I quattro fratelli, Carlo, Francesco, Paolo e Mauro la portano nella piazza del Duomo, che è piena di venditori ambulanti, artisti, negozi ed il ristorante del ricchissimo Don Fanucci. Katja scopre che anche Don Fanucci si interessa agli uccelli. Li impaglia per hobby!
Katja trova Screek in una gabbia, presa dal venditore ambulante. Questo vuole 200.000 lire per ridarglielo, ma per la bambina è una somma enorme. Come recupererà il falco? Per fortuna i ragazzi le vengono in soccorso. Le insegnano il “mestiere”: truffare i turisti, vendendo i fazzoletti di carta e gli accendini. Katja impara un po’ d’italiano e diventa brava a concludere buoni affari.
Finalmente, risparmia i soldi necessari. Mentre va a ricomprare Screek, però, un paio di ragazzaci le rubano tutti i suoi soldi, e come se non bastasse Screek finisce nelle mani di Don Fanucci “l’impagliatore”! Ma Katja, sempre aiutata dai quattro fratelli, riesce a salvare il falco giusto in tempo!
Dopo essere sfuggiti a Don Fanucci e i suoi uomini, Katja decide di fare l’autostop per tornare in Danimarca. I ragazzi la accompagnano con grande tristezza.
Tornata a casa, Katja è cambiata. Scopre che riesce a divertirsi con i bambini del suo quartiere. Decide di liberare Screek che, felice, vola verso la sua famiglia nel bosco.