ROMA A.D. 000

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

ROMA A.D. 000

ROMA A.D. 000

ROMA A.D. 000

titolo originale:

ROMA A.D. 000

sceneggiatura:

fotografia:

montaggio:

paese:

Italia

anno:

2001

durata:

62'

formato:

DV Cam - colore

aspect ratio:

4:3

sonoro:

Dolby stereo

premi e festival:

Roma A.D. 000 comincia il 4 giugno, giorno della grande parata militare che sfila davanti al Colosseo e in via dei Fori Imperiali per celebrare la Festa della Repubblica.
Il film segue i momenti significativi dell’organizzazione del World Pride, le manifestazioni a favore e contro, l’attività di alcuni singoli partecipanti, le opinioni degli abitanti e dei pellegrini che “invadono” giornalmente la città...
Il succedersi degli avvenimenti viene scandito attraverso i titoli dei giornali quotidiani, che spesso “sparano” in prima pagina le notizie riguardanti le polemiche intorno al World Pride.
La prima parte del film culmina l’8 luglio 2000, giorno della grande parata che sfila per le vie di Roma.
Nella seconda parte, dopo l’esplosione dell’evento, dopo le feste e le polemiche fagocitate dalla bulimia dei media, segue il ritorno alla vita normale dei 7 personaggi incontrati.
"Il giorno dopo l’8 luglio inizierà un nuovo millennio, il millennio dove siamo tutti uguali, tutti con gli stessi diritti, ognuno con le proprie differenze" ha dichiarato Irma Battaglia, presidente del Circolo Mario Mieli.
Questa parte del documentario non registra le impressioni del giorno dopo, ma è stata sviluppata a distanza di circa tre mesi della fine del World Pride, fino al 6 gennaio 2001, giorno della chiusura della porta santa, che ha segnato la fine dell’anno giubilare. Questo passaggio di tempo è stato una distanza necessaria per riflettere sugli avvenimenti precedenti ma anche per isolare dal contingente le storie dei personaggi che abbiamo seguito. Il film racconta non solo le loro storie personali, ma è un’occasione per conoscere meglio argomenti come sessualità, famiglia, cultura e diritti degli omosessuali attraverso i diversi punti di vista registrati sia in Italia che a Roma, nell’ Anno Domini 2000.