Producers on the Move
domenica 21 luglio 2019

Velocità massima (opera prima)

vedi anche

trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Velocità massima

Velocità massima

Velocità massima

titolo originale:

VELOCITÀ MASSIMA

fotografia:

montaggio:

scenografia:

presentato da:

Domenico Procacci

produzione:

distribuzione:

paese:

Italia

anno:

2002

durata:

111'

formato:

35mm - colore

aspect ratio:

1:1.85

sonoro:

DTS

uscito in sala:

06/09/2002

Claudio, quasi diciottenne, ha una aspirazione semplice: vuole fare il meccanico. Ma suo padre vorrebbe invece che curasse la piccola ditta di autodemolizioni che in una intera vita è riuscito a mettere in piedi, una specie di deserto rugginoso ai margini della metropoli. Il conflitto tra i due è ormai insostenibile e violento. Stefano, un trentacinquenne che possiede un' officina in riva al mare, avendo bisogno di un apprendista convince il padre a mandare il ragazzo da lui, in prova.
C'è chi può esprimere il proprio talento con l'arte, e chi lo esprime con i mezzi che ha, con le cose che la vita gli ha posto dinanzi. Stefano, che frequenta il mondo notturno delle gare automobilistiche, capisce subito che Claudio ha un vero e proprio talento per i motori, una cosa che gli viene naturale e che gli permette di manipolarli con grande facilità.
L'abilità di Claudio permette a Stefano, che cerca in tutti i modi di guadagnarsi la fiducia del ragazzo, di modificare una vecchia Ford in grado di mettere in difficoltà il suo nemico storico, Fischio, che possiede una macchina moderna e molto potente.
Frequentando le gare notturne, una specie di luna park fatto di infinite discussioni sui motori di auto potenti e sfide pericolose, Claudio conosce Giovanna, una ragazza bella ed irrequieta, con aspirazioni che non riesce a soddisfare, come lo studio ed una vita migliore. Lei, che lavora in un bar notturno, ed a stento riesce a pagare l'affitto, si è sempre innamorata di tipi duri e decisi, come Fischio e Stefano, ma il carattere ombroso e dolce di Claudio in qualche modo la cattura e la intriga.
Claudio, per frequentare Giovanna, trascura un po' il lavoro e Stefano, nei guai per un grosso indebitamento sul lavoro, vede la relazione tra i due come un intralcio alla realizzazione dei suoi progetti, tra i quali quello di vincere una gara, pericolosa e difficile dalla quale dipende il futuro della sua piccola impresa…