E morì con un felafel in mano

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

E morì con un felafel in mano (HE DIED WITH A FELAFEL IN HIS HAND)

E morì con un felafel in mano (HE DIED WITH A FELAFEL IN HIS HAND)

titolo originale:

HE DIED WITH A FELAFEL IN HIS HAND

cast:

Noah Taylor, Emily Hamilton, Romane Bohringer, Alex Menglet, Sophie Lee, Brett Stewart, Sophie Lee, Damian Walshe-Howling, Torquil Neilson, Francis McMahon, Ian Hughes, Robert Rimmer, Sayuri Tanoue

sceneggiatura:

fotografia:

scenografia:

costumi:

produzione:

Fandango, Medusa Film, Notorius Films

vendite estere:

paese:

Australia/Italia

anno:

2001

durata:

107'

formato:

colore

uscito in sala:

16/11/2001

- Danny (Noah Taylor) è alla sua 47° esperienza di convivenza con amici. Ha quasi trent'anni, è un nevrotico ossessivo e, dopo sei mesi, ancora non ha capito perché la sua ex-fidanzata lo ha lasciato. Nel continuo pellegrinare attraverso le stravaganti e imprevedibili stranezze che vengono fuori dalla convivenze con sconosciuti scelti a caso, Danny cerca di dare un senso alla vita, all'amore e all'esistenza in generale.
Lo incontriamo nella Brisbane tropicale e imbevuta di "testosterone", in coabitazione con un numero eccessivo di maschi e con Sam (Emily Hamilton) una ragazza più "uoma" che donna. Danny decide di diventare uno scrittore per salvarsi. L'arrivo di Anya (Romane Bohringer) e lo scatenarsi di una situazione co-abitativa alla Miami Vice, mandano all'aria sia la vita di Danny che la casa di Brisbane.
- Convivenza n°48 a Melbourne è pioggia, nevischio, giovani insetti e abiti neri. Danny si ritrova in un incubo kafkiano che rispecchia l'indole della città. Insieme a una coppia di investigatori filosofi e un gruppo di duri sbandati, Danny scopre che nello stato di Vittoria, la polizia ha una tendenza a sparare per uccidere.
- In fuga verso Sydney e convivenza n°49 Danny si trova immischiato in una caotica situazione tra "Melrose Place sotto l'effetto di un acido" e una "Cospirazione etero-fascista per la sterilità" immersa in una città intenta a re-inventarsi come una nuova Los Angeles con vista sull'oceano. Danny viene trascinato, urlante e recalcitrante, in un incubo di emozioni che infine lo proietterà sulla via della salvezza.
Dal romanzo di John Birmingham.