LETTERE AL VENTO (opera prima)

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

LETTERE AL VENTO

LETTERE AL VENTO

LETTERE AL VENTO

titolo originale:

LETTERE AL VENTO

regia di:

sceneggiatura:

scenografia:

distribuzione:

paese:

Italia/Albania

anno:

2001

durata:

90'

formato:

colore

uscito in sala:

13/06/2003

Albania un anno imprecisato sotto il regime comunista.
Niko, professore e segretario di partito, si rigira nel letto: che strallo sogno è questo? Si fa baldoria sul peschereccio di Goni, un uomo esuberante che non resiste alla tentazione di dar fuoco a qualcosa quando è felice. Stavolta però finisce per bruciare le reti e l'imbarcazione. E' arrestato e rischierebbe la condanna a morte, se non intervenisse proprio Niko, suo amico d'infanzia. Il legame tra i due si rinsalda.
A Albania un anno imprecisato dopo il regime comunista.
Niko, ormai cinquantenne, è disoccupato e vive con i soldi che gli manda suo figlio Mikel dall'Italia, dove e scappato via mare. Non io sente da tempo, non ha sue notizie, un suo amico appena tornato dall' Italia, non è riuscito ad incontrarlo. Tuttavia ha mandato una lettera che può chiarire ogni cosa. Ma non appena l'ha tra le mani, un'improvvisa folata di vento gliela strappa via. La figlia di Niko viene sequestrata mentre è a scuola. Una banda vuole avviarla alla prostituzione, ma quando per caso si scopre che è la sorella di Mikel, viene liberata. Chi e diventato Mikel e perché tutti lo temono? Niko decide di partire per l'Italia, ma non ha soldi. Comincia a vendere banane per la strada, ma il racket non accetta i suoi prezzi bassi e lo minaccia. Niko scopre che a capo dell'organizzazione c'è proprio il suo amico Goni, divenuto un pezzo grosso della malavita. Niko non accetta il suo aiuto, da solo troverà il modo di partire per l'Italia.
Italia
Finalmente Niko arriva in Italia. Dopo alcune disavventure arriva a Torino dove trova Roberto, compagno di stanza di suo figlio. Roberto sembra sfuggire alle domande del padre, si comporta stranamente. Alla fine due loschi figuri vengono a prelevarlo a casa, per condurlo ad il incontrare suo figlio, nascosto nel suo covo...