MARIO IL CAVALLO (opera prima)

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

MARIO IL CAVALLO

MARIO IL CAVALLO

titolo originale:

MARIO IL CAVALLO

sceneggiatura:

fotografia:

scenografia:

produttore:

produzione:

paese:

Italia

anno:

2002

formato:

colore

Antonino è in manicomio. Sono le parole di un diario a descriverci l'atmosfera e la sua sofferenza fisica.
Antonino è incapace di entrare in contatto con gli altri pazienti e sente una profonda avversione verso le regole del manicomio; passa le intere giornate da solo disegnando farfalle colorate.
Dopo più di vent'anni viene rilasciato e può assaporare il sapore della libertà.
Il comune gli assegna un appartamento e, mentre lo sta cercando, incontra un suo vicino di casa, Andrea, che lo aiuta. E' un artista che sta vivendo un momento di crisi esistenziale che gli impedisce di creare nuove opere e di rimanere nei favori del suo manager, Harold, un cinico businessman che si aggira nel mondo dell'arte.
Andrea ha temporaneamente usato I'appartamento assegnato ad Antonino come magazzino per le sue opere e sculture, e così lo aiuta a ripulirlo e metterlo a posto. Questo tempo passato accanto, ad Antonino accende la curiosità di Andrea che, grazie a sua sorella Maria, un avvocato, cerca di indagare sulla malattia del suo vicino. Questo focalizza completamente 1'attenzione di Andrea e lo distoglie dalle occupazioni e responsabilità del suo lavoro. Antonino porta il suo amico nel giardino del manicomio dove fu rinchiuso. Qua gli racconta di quella volta che con un medico costruirono un bellissimo cavallo di cartapesta e che chiamarono Mario Cavallo.
Anche se Harold insiste molto sulla presenza di Andrea all’inaugurazione della sua mostra, Andrea decide di mandare Antonino al suo posto, distruggendo, ormai, i nervi di Harold che dalle circostanze è costretto a presentare Antonino alla critica.
Andrea vuole fare una sorpresa al suo amico e inizia a lavorare ad un nuoyo progetto, il più grande della sua vita. La creazione di un enorme cavallo multicolore. Antonino riceve il regalo ed emozionato, chiede all'amico di portarlo all'aria aperta, fuori dallo studio.
Mario il cavallo va in cerea di libertà.