NON AVER PAURA

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

NON AVER PAURA

NON AVER PAURA

titolo originale:

NON AVER PAURA

fotografia:

montaggio:

paese:

Italia

anno:

2005

durata:

104'

formato:

35mm - colore

uscito in sala:

06/05/2005

Laura e Franco si sono separati da poco.
Lei lo ha tradito. Lui non ha perdonato.
Hanno un figlio di nove anni: Luca.
I soldi che Franco versa a Laura le sono appena sufficienti per far fronte alle spese quotidiane, per questo motivo, a insaputa dell’ex marito, ha accettato di lavorare part-time in una “Hot line”. Franco ha stretto segretamente una relazione con un’altra donna, Chiara.
Tutti e due hanno dei segreti e nascondono la propria vita Tutti e due voglio sembrare migliori di quelli che sono, anche agli occhi di Luca.
Per vincere le proprie paure e la propria solitudine, Luca si è inventato un amico immaginario, Tommi.
Tommi rappresenta tutto ciò che Luca non riesce a essere nella vita. Luca è intimidito dalla figura forte e violenta del padre ed è legato istintivamente alla madre.
Tommi invece ammira il padre e sogna di diventare come lui. Luca e Tommi sono lo stesso bambino separato che vive in modo conflittuale la separazione dei genitori.
Tra i clienti di Claudia compare Angelo, un uomo dai modi garbati ma dalle fantasie violente che riguardano i bambini.
E’ un moralista perverso che gode a spaventare Laura.
Dice di conoscerla, di conoscere suo figlio, di sapere tutto della loro vita.
Laura ha paura ed Angelo, accorgendosi del suo spavento, sente aumentare il proprio piacere.
L’eccesso di apprensione traspare da tutti i comportamenti di Laura, tanto che Luca non tarda ad accorgersene.
Per tenere a bada i propri timori, Luca si rivolge a Tommi e si rifugia nella propria fantasia.
Proprio mentre Laura inizia a dare credito alle telefonate minacciose di Angelo, un’auto guidata da un misterioso personaggio la pedina di giorno e piantona la sua casa di notte. Franco viene a conoscenza dell’attività di telefonista erotica di Laura.
E’ l’occasione che aspettava da tempo.
Finalmente ha in mano un buon motivo da presentare a un giudice per dichiarare moralmente inaffidabile Laura e toglierle Luca.
Laura è disperata si sente presa tra due fuochi, il marito che la disprezza e la minaccia e il maniaco che la perseguita terrorizzandola.
Laura agisce in modo sconnesso e decide di nascondere il figlio per sottrarlo sia a l’uno che a l’altro.
Laura ricorda di avere messo da qualche parte una vecchia pistola che apparteneva a suo padre…