I GIORNI DELL'ABBANDONO

vedi anche

vedi anche

trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

I GIORNI DELL'ABBANDONO

I GIORNI DELL'ABBANDONO

I GIORNI DELL'ABBANDONO

titolo originale:

I GIORNI DELL'ABBANDONO

titolo internazionale:

THE DAYS OF ABANDONMENT

sceneggiatura:

Roberto Faenza, Diego De Silva, Dino Gentili, Filippo Gentili, Anna Redi, Gianni Arduini, Simona Bellettini, dal romanzo omonimo di Elena Ferrante

fotografia:

montaggio:

scenografia:

produttore:

produzione:

Jean Vigo Italia, Medusa Film, con il contributo del MiBAC, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte

distribuzione:

paese:

Italia

anno:

2005

durata:

96'

formato:

35mm - colore

uscito in sala:

16/09/2005

premi e festival:

Olga, una donna ancora giovane, serena e appagata, viene abbandonata all’improvviso dal marito e precipita in un gorgo senza fine. I giorni dell’abbandono sono le ore infinite delle perdite, quelle inflitte e quelle subite, i tempi delle dure emozioni e dei sentimenti che la devastano, del malamore che la soffoca. Girato principalmente in soggettiva e accompagnato dall’io narrante della protagonista, si sviluppa una trama che potremmo definire un thriller dell’anima, carico di stupore e di furore. Quella di Olga è una caduta rovinosa che mozza il respiro, un percorso che cattura e trascina sino al fondo più nero e dolente del degrado e dell’esperienza femminile.
Alla fine, proprio come in un thriller, tutto si svela e l’incubo finalmente prende a svanire: Olga non ha rischiato d’impazzire per amore del marito (quale uomo vale tanto?), ma perché ha vissuto sulla propria pelle cosa sia davvero il senso dell’amore. Ora ne conosce il costo, sa come affrontarlo.
Ispirato al romanzo di Elena Ferrante "I giorni dell'abbandono".