Producers on the Move
giovedì 18 luglio 2019

Finepenamai (opera seconda)

vedi anche

trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Finepenamai

Finepenamai

titolo originale:

FINEPENAMAI

fotografia:

scenografia:

produzione:

Classic, Paradis Films, Verdeoro, con il contributo del MiBAC

distribuzione:

paese:

Italia

anno:

2008

durata:

90'

formato:

35mm - colore

aspect ratio:

1:1.85

uscito in sala:

29/02/2008

premi e festival:

“Fine pena mai” prende origine dal Diario di un uomo, Antonio Perrone, condannato per motivi di mafia a 49 anni di prigionia e detenuto in stato di isolamento. Il film è il racconto di un drammatico percorso umano, la storia di una iperbole condotta in gruppo e pagata da solo.
All’inizio degli anni ottanta Antonio Perrone è il promettente primogenito di una benestante famiglia del sud Italia. Si innamora di una donna, Daniela, che diverrà sua moglie. Insieme sognano una vita all’insegna della conquista dei piaceri più evidenti che una società consumistica promette. Per raggiungerli si trasformano da giovani romantici in protagonisti del piccolo crimine di provincia, fatto di rapine e spaccio di droghe.
Arriva un tempo in cui, per mantenere le proprie posizioni, occorre crescere e Antonio diverrà un esponente importante della mafia locale, denominata Sacra Corona Unita. Questa associazione, come tutte le mafie, ha i suoi riti di iniziazione, una struttura verticistica, un suo “codice di onore”.
Da protagonista romantico Antonio trasforma il traffico di eroina in uso di eroina e da “eroe negativo” si misura con il ruolo della “vittima”, in un crescendo in cui a pagare il prezzo della giustizia con la solitudine saranno i suoi amori più radicali che - come lui, ma separati da lui - dovranno ricostruire la propria identità.
Ispirato al libro di Antonio Perrone "Vista d’interni".