La vita come viaggio aziendale

titolo originale:

LA VITA COME VIAGGIO AZIENDALE

titolo internazionale:

LIFE AS A CORPORATE HOLIDAY

regia di:

sceneggiatura:

Ermanno Cavazzoni, Gianni Celati

fotografia:

Paolo Muran, Milco Fabbri

montaggio:

Paolo Muran, Lamberto Borsetti, Marina Signorini

produttore:

paese:

Italia

anno:

2006

durata:

83'

formato:

DV - colore

sonoro:

Dolby stereo

status:

Pronto (27/07/2006)

premi e festival:

Il film è su quella grande illusione che è il viaggio turistico. Uno lavora ad esempio in un'azienda, e per i migliori dipendenti ogni anno c'è come premio un viaggio di gruppo in uno di quei luoghi rinomati come luoghi turistici.Un tempo, per chi si era comportato bene per tutta la vita, aveva lavorato a dovere e aveva sperato, c'era nell'aldilà il paradiso, come viaggio definitivo; del quale non si avevano notizie certe, ma era garantito si stesse bene, rilassati, senza pensieri, senza l'assillo della sveglia al mattino, in mezzo a una musica perpetua di sottofondo e al benessere.Oggi al suo posto c'è Acapulco, i Caraibi eccetera eccetera, gli hotel internazionali di lusso, le spiagge dei tropici, le palme, o il safari in Africa, Hollywood, Parigi eccetera; i paradisi si sono moltiplicati, si sono anche un po' indeboliti, però sono a portata di mano, ci si può andare ogni anno, per 5 o 6 giorni, anche in pieno inverno.E in questo film si segue la vita lavorativa di due rappresentati di commercio, il signor Silvano Bignozzi e il signor Lino Toselli, e i viaggi premio che per 30 anni, ogni anno o quasi, fanno assieme agli altri venditori che hanno venduto di più. E si vede in dettaglio come sono fatti questi paradisi a portata di mano, l'alimentazione tipica, gli spettacoli, l'apparenza del lusso, gli spostamenti in torpedone, le spiagge sotto il solleone, i souvenir eccetera, tutto secondo norma perchè sembri sempre il paradiso o qualcosa di simile; che però se uno ci si dovesse fermare per sempre, forse alla fine si sta meglio a casa.