Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio (opera prima)

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio

Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio

Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio

titolo originale:

SCONTRO DI CIVILTÀ PER UN ASCENSORE A PIAZZA VITTORIO

titolo internazionale:

CLASH OF CIVILIZATION OVER AN ELEVATOR IN PIAZZA VITTORIO

regia di:

sceneggiatura:

fotografia:

montaggio:

scenografia:

costumi:

vendite estere:

paese:

Italia

anno:

2009

durata:

96'

formato:

35mm - colore

uscito in sala:

14/05/2010

premi e festival:

Roma, quartiere Esquilino, Piazza Vittorio. In un vecchio palazzo umbertino si snodano le vicende di un eterogeneo gruppo di inquilini, una piccola “folla multietnica” segnata da forti differenze culturali, di provenienza, di religione, di modi di intendere la vita. Nell’ambiente chiuso del palazzo e del condominio scaturisce uno scontro di civiltà in cui tali diversità emergono prepotentemente nel quotidiano e diventano malintesi, piccole prevaricazioni, diffidenze. Una morte improvvisa rompe l’instabile equilibrio condominiale, tutti possono essere potenziali assassini e tutti si trovano ad incolparsi l’un l’altro. Saranno loro, insieme, a svelare al commissario il nome dell’assassino, al posto di quell’unico testimone, che però non può parlare: l’ascensore.
Tratto dall’omonimo romanzo di Amara Lakhous.