The Museum of Wonders (opera seconda)

titolo originale:

THE MUSEUM OF WONDERS

sceneggiatura:

Elio Mancuso

fotografia:

montaggio:

Giuseppe Petruzzellis

scenografia:

David Lisi

costumi:

Maurizio Carrara, Wanna Rugora, Athanasius Pernath, Mario Chiosso

musica:

Sandro Di Stefano, Diana Tejera, Kristian Sensini, Luca Longobardi, Francesca Fabris, Giulio De Gaetano

effetti visivi:

Athanasius Pernath, Giuseppe Petruzzellis

produttore:

Daniele Panizza, Giuseppe Petruzzellis

paese:

Italia

anno:

2010

durata:

115'

formato:

HD - colore

"Accorrete, gentili signori e signore… vi avevamo promesso mostruosità mai viste: ed allora eccovi accontentati! Potete spaventarvi, impietosirvi, maledirli… ma dovete ringraziare Dio se non siete fra loro sul palco… ma solo inutili spettatori". Venere "il moncone umano", Olimpia "la zingara", Damocle "l'ingoiaspade", Marcel "il nano", Pimp "l'androide", Sansone "il forzuto" e Salomè "l'incantatrice" vi attendono nel... MUSEO DELLE MERAVIGLIE"! Dopo lo spietato "House of flesh Mannequins", Domiziano Cristopharo ed Elio Mancuso ci presentano la più macabra versione di "Niagara", "Ascensore per il Patibolo" e "Freaks" tutti e tre mescolati assieme! Tra donne barbute che si radono in crisi di identità, clown postpunk e muti che parlano attraverso violini elettrici, cantanti liriche senza braccia e gambe, si intrecciano percorsi umani indefiniti senza distinzione moralistica tra l'aspetto interiore e quello esteriore: non ci sono stereotipi, non ci sono buoni e cattivi in base all'aspetto fisico o le menomazioni...