La Prima luce

vedi anche

trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

La Prima luce

La Prima luce

La Prima luce

titolo originale:

LA PRIMA LUCE

titolo internazionale:

FIRST LIGHT

cast:

Riccardo Scamarcio, Daniela Ramirez, Luis Gnecco, Alejandro Goic, Gianni Pezzolla, Paulina Urrutia, Maria Eugenia Barrenechea

scenografia:

Maria Teresa Padula, Angela Torti

costumi:

Eva Palmisani, Carolina Norero

produzione:

Paco Cinematografica, Rai Cinema, con il contributo del MiBACT, in associazione con Imprebanca, con il sostegno di Regione Lazio, Fondazione Apulia Film Commission

paese:

Italia

anno:

2015

durata:

108'

formato:

colore

uscito in sala:

24/09/2015

Marco, giovane e cinico avvocato rampante, vive a Bari con la sua compagna Martina e il loro piccolo Mateo di 8 anni.
Martina, latino americana, si è trasferita in Italia dopo aver conosciuto Marco. La nostra storia inizia quando il rapporto tra i due è ormai alla fine.
Martina vuole tornare a vivere nel suo paese con Mateo ma questa scelta escluderebbe Marco e lui non glielo consente, troppo profondo è l’amore e il legame con suo figlio.
Dopo un periodo lacerante, Martina decide di scappare insieme a Mateo e si reca nel suo paese facendo perdere ogni traccia.
Il tempo per Marco inizia a scorrere più lento, non ha nessuna notizia di suo figlio e dopo un periodo di angoscia e sbandamento decide di andare a cercarlo.
Una volta arrivato in Sud America si ritrova in una metropoli di 6 milioni di persone, indifferente e indecifrabile.
Dopo lunghe e inconcludenti ricerche Martina e Mateo sembrano davvero essere svaniti nel nulla, ma…
La Prima Luce racconta quanto può essere straziante una separazione e come l'amore di un padre per suo figlio possa superare ogni confine.

NOTE DI REGIA:
L'idea del film nasce dalla somma di tante cose: la mia costante osservazione della realtà, la voglia di raccontare le trasformazioni in atto nella società. E poi questa storia sempre più urgente che narra la vicenda dei figli contesi, bambini figli della globalizzazione. Una storia di fatto universale, al di là dei due paesi scelti.