Efp Guide IT
venerdì 19 luglio 2019

Ci vuole un gran fisico (opera prima)

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Ci vuole un gran fisico

Ci vuole un gran fisico

Ci vuole un gran fisico

titolo originale:

CI VUOLE UN GRAN FISICO

montaggio:

scenografia:

musica:

Valerio Carboni

produttore:

produzione:

distribuzione:

paese:

Italia

anno:

2012

durata:

90'

formato:

colore

uscito in sala:

07/03/2013

premi e festival:

Eva (Angela Finocchiaro) è una donna come tante: sempre di corsa, divisa tra lavoro e famiglia, schiava di un inflessibile senso del dovere e di massicce dosi di stress. Nulla sembra scalfirla tranne un appuntamento incombente: tra 4 giorni compie 50 anni.
Nel suo lavoro è efficiente, professionale ed elegante: è la migliore tra tutte le commesse del reparto cosmetici di un grande magazzino. Nonostante il suo lavoro non l’appassioni, è l'unico mezzo per mantenere la figlia Francesca (Antonella Lo Coco) e la madre Lidia (Rosalina Neri). Certo non può contare sull'ex marito Gino (Elio), affetto da acuta sindrome di Peter Pan e da una singolare capacità di complicarle la vita ancora di più.
Oltre ad affrontare in modo tragicomico i mille problemi quotidiani - tra uno scontro con la figlia “rockettara” ed un rimprovero alla madre troppo arzilla - Eva lotta contro i segni del tempo e l'età che avanza. Lo sanno bene Oscar (Jurij Ferrini), che la corteggia forse con troppa timidezza, e la sua collega Cinzia (Laura Marinoni) per la quale il tempo sembra invece non passare mai. Il licenziamento improvviso di una commessa da parte del caporeparto Pagliai (Raul Cremona) accende in Eva il terrore che presto possa toccare anche a lei. L’esasperato tentativo di apparire sempre più impeccabile la porterà quindi a commettere diversi errori, complicando spesso in modo comico la sua vita lavorativa e non solo.
A cambiare il corso degli eventi arriverà uno strano e misterioso personaggio (Giovanni Storti), che piomberà nella vita di Eva innescando in lei reazioni inaspettate che scateneranno equivoci e situazioni comiche, conducendola verso un finale ricco di sorprese e facendole scoprire che la vita può essere goduta fino in fondo, ad ogni età.