Producers on the Move
giovedì 22 agosto 2019

Presto farà giorno (opera prima)

titolo originale:

PRESTO FARÀ GIORNO

sceneggiatura:

montaggio:

scenografia:

musica:

Ossigrossi

produttore:

produzione:

Settima Entertainment, Rai Cinema, con il contributo del MiBAC, con il sostegno della Regione Lazio

paese:

Italia

anno:

2013

durata:

86'

formato:

colore

uscito in sala:

20/03/2014

premi e festival:

Tre personaggi con le loro fragilità e insicurezze rincorrono il bisogno di affermare la propria identità.
Tenteranno di uscire dall'ombra e dalla solitudine interiore, affidandosi ad effimeri sogni e illusorie conferme.
Sono i sentimenti a fare intrecciare le loro vite ma le diverse scelte e la diversa crescita individuale li spingeranno verso strade differenti.
Presto farà giorno è la storia di Mary, una adolescente di buona famiglia innamorata di Loris, un ragazzo più grande e di ceto sociale inferiore.
Il conflitto di Mary con la madre la spingerà a seguire Loris nella sua vita sbandata, fatta di eccessi e di droghe.
Quando rischierà di morire per un collasso provocato dall’assunzione di droga, la madre, incapace di gestire la situazione, la farà ricoverare in una clinica privata.
Le vite dei due ragazzi prenderanno due strade diverse.
Loris continuerà a ricercare il denaro ed il successo ad ogni costo nel mondo dell’illegalità: vuole dimostrare a se stesso e a Mary di potersi prendere cura di lei. Con la complicità di un amico, organizzerà il colpo che avrebbe dovuto cambiargli la vita. Si accorgerà a sue spese di essere stato manovrato e che talvolta dietro l’amicizia si nasconde il tradimento.
Mary invece, si troverà di colpo proiettata in un ambiente dove convivono persone fragili e ammalate. Un mondo troppo lontano dal suo che inizialmente rifiuterà.
L’incontro con Nina, una donna distrutta dall’anoressia sarà fondamentale. Mary inizierà a rivalutare la sua vita e le sue scelte, inizierà a guardare con occhi diversi quelle persone dalle quali prima desiderava solo scappare.
Organizzerà la fuga dalla clinica in modo che Nina possa realizzare il suo ultimo sogno. Ci riuscirà grazie all’intervento della madre capace di andare contro le regole pur di aiutare la figlia.
Le diverse esperienze dei due giovani cambieranno per sempre le loro vite.