Profezia - L'Africa di Pasolini

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Profezia - L'Africa di Pasolini

titolo originale:

PROFEZIA - L'AFRICA DI PASOLINI

cast:

Dacia Maraini, Roberto Herlitzka, Philippe Leroy

fotografia:

musica:

Marco Valerio Antonini

paese:

Italia/Marocco

anno:

2013

durata:

80'

formato:

colore

uscito in sala:

02/11/2013

premi e festival:

Dopo "Accattone" (1961) Pasolini cerca in Africa la genuinità contadina e quella forza rivoluzionaria che invano aveva cercato nel suo Friuli e poi nel sottoproletariato romano. Così la sua poesia e i film: "La Rabbia" (1963), "Edipo Re" (1967), "Appunti per un’Orestiade africana" (1969). "Profezia - L'Africa di Pasolini" esplora questa speranza che finirà in una nuova cocente delusione: l'Africa è un serbatoio di contraddizioni insanabili che esploderanno negli scontri, nelle dittature, nei massacri di ieri e di oggi.
E' un'Africa sfrangiata e dagli incerti confini, che parte dalle periferie del primo mondo. Paradossalmente le borgate di Roma in cui vivevano i sottoproletari di Accattone, come il Pigneto, adesso ospitano migliaia di extracomunitari.L'afflato profetico di Pasolini continua a turbarci, quando descrive - trent'anni prima - l'esodo degli africani sui barconi e la loro "conquista" dell'Italia. Ma il poeta è destinato a una morte prematura, come Accattone a cui è dedicato l'inizio e la tragica fine del film.