La notte non fa più paura (opera prima)

vedi anche

sito ufficiale

titolo originale:

LA NOTTE NON FA PIÙ PAURA

titolo internazionale:

DON'T BE AFRAID OF THE NIGHT

regia di:

fotografia:

montaggio:

scenografia:

distribuzione:

vendite estere:

paese:

Italia

anno:

2016

durata:

65'

formato:

colore

uscito in sala:

18/05/2017

premi e festival:

  • Festa del Cinema di Roma 2016: Riflessi
  • ValdarnoCinema Film Festival 2016: In Concorso - Premio Banca Del Valdarno
  • Premio Gianni Di Venanzo 2015: Miglior Film, Miglior Fotografia, Miglior Colonna Sonora
  • Social World Film Festival 2016: Selezione ufficiale - Premio per Miglior Lungometraggio, Gran Premio della Giuria Critica, Miglior Sceneggiatura
  • Bobbio Film Festival 2016: Evento Speciale

Il terremoto d’Emilia è stato soprattutto il terremoto delle fabbriche; i morti sono stati soprattutto gli operai. Gente venuta qui dal sud, dall’estero o dalla stessa provincia. Venuti qui per lavorare. Gente seppellita viva dalle macerie di capannoni, industrie, fabbriche. Loro, nel terremoto d’Emilia, hanno pagato il prezzo più alto. Da questa riflessione, parte la nostra reinterpretazione della realtà per trasportarla poi sullo schermo, attraverso il linguaggio cinematografico. Dal nostro punto di vista, il tema interessante da raccontare attraverso il linguaggio del cinema, è la vita già precaria, frustrante e faticosa di quattro ragazzi e di una generazione distrutta da un terremoto. Il terremoto è dentro le loro vite, da prima, e le distrugge dopo. Siamo terremotati da sempre, sradicati e costretti ad emigrare. Il film in se stesso è dunque una riflessione anche esistenziale, oltre che essere il racconto di una scossa atroce: uno spiraglio di luce, quindi, una possibilità. E’ un racconto dal cuore umanissimo, non è provocatorio, accusatorio e rabbioso, ma intimo, empatico e, speriamo, lucido senza patetismi.