GOA The Land of Shiva

vedi anche

Trailer

titolo originale:

GOA THE LAND OF SHIVA

produzione:

paese:

Italia

anno:

2016

durata:

74'

formato:

colore

status:

Pronto (01/12/2016)

premi e festival:

  • Rajasthan International Film Festival2017: International Doc
  • Festival delle Terre - Festival Audiovisivo della Biodiversità 2016: Concorso

Il 12 dicembre 1961, con l' “Operazione Vijay” dell'esercito indiano, Goa fu occupata ed annessa all'Unione Indiana e dopo 451 anni di colonizzazione da parte dell'impero portoghese diventò indipendente il 19 Dicembre 1961. È il 1954 e un italiano di nome Barone Ludovic Toeplitz arriva a Goa. Con il sostegno finanziario di un intraprendente italiano, Alessandro Vassallo, è alla ricerca di minerale di ferro per gli altiforni europei. Toeplitz acquisisce la concessione mineraria Orasso Dongor a Nord di Goa e avvia una nuova società, la Sesa Goa Scambi Eonomici Società Anonima (SESA), controllata dall'IRI-Finsider a partire dal 1955. Goa non è solo miniere. Anche la musica ha qui le sue radici e, inoltre, tra la fine degli anni Sessanta e i primi Settanta Goa diventa la mecca degli hippie, restando tale fino agli anni Ottanta. Anche oggi a Goa vive una comunità di musicisti, che unisce alle sperimentazioni in ambito musicale l’interesse per lo yoga e l'uso di droghe psichedeliche. Il commercio di droga nello stato di Goa ha connessioni che riguardano i più alti vertici della politica e delle forze dell'ordine locali, oltre a svariate organizzazioni mafiose. La maggior parte delle foreste dello Stato si trovano all'interno, nelle regioni orientali di Goa, sulle pendici dei Western Ghats occidentali, riconosciuti come uno dei 21 hotspot di biodiversità del mondo. Molte specie animali hanno perso l'orientamento a causa delle numerose e illegali estrazioni di minerali, mentre un intero ecosistema sta subendo danni irreversibili.