Al dio ignoto

titolo originale:

AL DIO IGNOTO

cast:

sceneggiatura:

montaggio:

Yuki Bagnardi

musica:

Sainkho Namtchylak

produttore:

Laura Pellicciari, René Asch, Angelica Mohr

produzione:

Kineofilm, con il contributo del MiBACT, Films In Motion, Morefilms

paese:

Italia/Germania

anno:

2019

formato:

colore

status:

Pronto (23/09/2019)

Una madre, Lucia, vive sola con il figlio minore Gabriel, un adolescente di 17 anni. Il marito è fuggito in seguito alla scomparsa della primogenita Anna, morta di leucemia sette anni prima. Lucia tenta di elaborare il lutto: affronta il dolore lavorando come infermiera in un hospice, a contatto con i malati terminali. Qui incontra degli ospiti che si riveleranno dei “maestri”, indicandole la strada che porta alla liberazione dall’angoscia.

NOTE DI REGIA:
Una delle avventure più straordinarie è avvicinarsi all’abisso e scoprire che il terrore che avevi per la vertigine, la paura di cadere è misteriosamente passato, così anche quella paura della notte e della foresta che provavi da bambino non c’è più. E senti tutto il mondo alle spalle e sei inspiegabilmente tranquillo; nessuno osa realmente avvicinarsi a te, nemmeno tua madre, e quindi spegni lontani nella memoria i clamori della folla, le chiacchiere nei bar, l’invidia e l’ambizione. Ora sei solo con Dio, a tu per tu, come del resto sei sempre stato, e lo sai, da tutta la vita...